League of Legends, sfida i campioni e vinci

League of Legends conta oggi milioni di iscritti. Creato nel 2009, infatti, è in costante evoluzione. Un gioco di strategia avvincente, dove due squadre si affrontano, ciascuna con i suoi campioni, al fine di distruggere il nexus dell’avversario. Ogni squadra ha i suoi minion, dei servitori che aiutano i campioni, più minion si possiedono, più alte sono le possibilità di vincita. Incuriosito? Allora vediamo subito come si gioca e quali sono i trucchi per progredire più rapidamente.

League of legends, da dove si comincia

Innanzi tutto ti diciamo che si tratta di un gioco che richiede un minimo di attenzione, cioè, detto alla spicciola, ti i devi mettere perché le spiegazioni sono spesso lunghe e complesse. Fatta questa premessa, però, ti diciamo anche che ci si diverte tantissimo, purché non ti innervosisca, ma se è uno dei Moba più scaricati, qualcosa dovrà pur dire.

A livello strutturale il gioco è tutto sommato semplice, il suo fine ultimo è quello di arrivare dall’altra parte della mappa e distruggere il nexus avversario. Per farlo si deve sgomberare la strada che porta verso il nexus nemico, perché è disseminata di ostacoli. A bloccare il percorso sono strutture difensive, cioè torri e inibitori.

Le torri devono essere attaccate dai minion, per questo più se ne hanno, meglio è. C’è poi la giungla dove si trovano i mostri neutrali e le piante, se si uccidono queste unità, la squadra ottiene dei vantaggi importanti.

Cosa fare per giocare al meglio

Questi non sono veri e propri trucchi, ma dei consigli per aiutarti ad avanzare nel gioco. Ovviamente la frequenza con cui giochi fa la differenza, se non hai tempo non cominciare neanche, perderesti tutto il divertimento. Ci sono tanti tornei a cui prendere part, più ne fai più diventi forte.

Il gioco è in costante aggiornamento, ci sono sempre nuovi campioni, più di un centinaio, e questo ne fa un gioco di tattica e strategia davvero piacevole. La combinazione di rune, maestrie, campione fa la differenza, meglio avere almeno due campioni per ciascun ruolo, meglio conoscerai i campioni e le loro caratteristiche, più opportunità avrai di sfruttarli al meglio.

Ovviamente se sei tu il primo a scegliere, fallo con oculatezza perché chiaramente il to avversario farà la sua scelta in base alla tua, in modo da contrastarti. Una buona mossa è quella di scegliere un campione e poi scambiarlo all’interno del team, ingannando l’avversario.

L’allenamento fa molto, così come la comunicazione all’interno del team e, ovviamente, la strategia. Questo non è un game di sola forza.

Arrivare al gold senza troppa fatica

E ora vediamo di darti qualche dritta per arrivare più facilmente al gold. Tanto per cominciare scegli dei campioni semplici perché diversamente perderesti troppo tempo a imparare a conoscerli, meglio quelli con pochi skillshot, con questi è più semplice carriare. Se puoi picka il tuo main, a patto che abbia almeno un paio, meglio tre, campioni a disposizione.

Attento ai campioni che snowballano. Se ti prendono di mira e iniziano a killarti è finita, sarai il punto debole del tuo team. Se al contrario tu sei quello più forte, puoi andare nelle altre lane ad aiutare, killare in due è meglio che da soli.

Non essere egoista, lascia che killino anche i tuoi alleati. Un team coeso e affiatato è un primo passo verso la vittoria.

Punta all’obiettivo, quindi al nexus, delle volte meglio rinunciare a un’uccisione se si tratta di inseguire il nemico, distruggi invece la torre o il drago. Un trucco, infatti, è quello di prendere vantaggio globale e obiettivi.

Consigli tecnici

Infine, verifica di avere un’ottima connessione perché se è lenta rischi di perderti passaggi fondamentali o rischiare addirittura il ban se si perde la connessione. Inutile dirti se sei un gamer che la grafica fa il suo, così come la poltrona, tastiera e mouse, ma sicuramente questi aspetti li hai già messi in conto. E allora buona fortuna, ne serve tanta!

Scroll Up